REPORTERS

INCONTRI/PERFORMANCE CON GLI ARTISTI CHE STANNO DISEGNANDO IL PRESENTE

in collaborazione con ArtLab/Piano B e l’Accademia di Belle Arti di Carrara


Nulla più dell’arte è in grado di dare conto dei pensieri, dei sogni e delle paure di un’epoca. Di qui il nome “Reporters – incontri/performance con gli artisti che stanno disegnando il presente”, perché gli artisti sono al tempo stesso cronisti e creatori delle forme attraverso le quali il loro tempo verrà conosciuto. Crediamo sia interessante guardare alla loro opera come a qualcosa che riguarda da vicino ciascuno di noi perché è una delle tracce che riflettono il tempo che stiamo vivendo. Nella scelta sono stati privilegiati artisti che non inseguono la visibilità ed hanno già una storia e un’identità forte. Artisti che con rigore, ma non senza umorismo e ironia, provano davvero ad imbrigliare il nostro tempo in forme che gli corrispondano e in grado di realizzare opere istantanee. Ciascuno di essi presenterà infatti se stesso e la propria modalità di lavoro a partire dalla performance preparata in poche ore, nell’arco della medesima giornata, con i partecipanti ai laboratori multidisciplinari che precedono le serate.

Sono previsti due appuntamenti per la musica: Letizia Renzini e Alvin Curran; due per il teatro: Roberto Abbiati e Fabrizio Arcuri; due per la danza: Cristina Rizzo e Michele di Stefano; tre per la video arte che però, a differenza di teatro, danza e musica, prevede un percorso di proiezioni che, partendo dalle origini, mira a fornire una chiave di accesso e comprensione a questa recentissima forma d’arte, sotto la guida di Alessandro Romanini, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara.

Una festa/happening, che costituirà il punto di convergenza fra la programmazione e i laboratori di alta formazione, sarà l’evento conclusivo del progetto. Sotto la guida di Roberto Castello, Giacomo Verde, Stefano Giannotti e Marco Sodini infatti tutti i partecipanti ai diversi percorsi formativi daranno vita ad un evento durante il quale saranno presentate al pubblico le collaborazioni multidisciplinari nate fra gli studenti nei tre mesi di durata del progetto.

> 07/03/09

REPORTERS / VIDEOARTE: “OMAGGIO A NAM JUNE PAIK”

a cura di Alessandro Romanini / ArtLab-PianoB, in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Carrara

Videoproiezioni: Nam June Paik and Jud Yalkut 2Video Sinthesizer and TV Cello Collectibles 1965-71 (23’25”)
Beuys, Paik, Moorman 2Documenta 6 Satellite Telecast 1977, (28’56”)
Allan ‘n Allen’s Complaint, 1982, (28’33”)


> 14/03/09

REPORTERS / DANZA: INCONTRO PERFORMANCE CON CRISTINA RIZZO

Cristina Rizzo www.kinkaleri.it


> 21/03/09

REPORTERS / TEATRO: INCONTRO PERFORMANCE CON ROBERTO ABBIATI
- SOSPESO -

Roberto Abbiati www.robertoabbiati.it


> 28/03/09

REPORTERS / MUSICA: INCONTRO PERFORMANCE CON LETIZIA RENZINI

Letizia Renzini www.letiziarenzini.com


> 04/04/09

REPORTERS / VIDEOARTE: “LA TAVOLOZZA E IL TEMPO”

video di artisti visivi dagli anni ‘30 agli anni ‘90

a cura di Alessandro Romanini / ArtLab-PianoB, in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Carrara

 

> 25/04/09

REPORTERS / MUSICA: INCONTRO PERFORMANCE CON ALVIN CURRAN

Alvin Curran www.alvincurran.com


> 09/05/09

REPORTERS / DANZA: INCONTRO PERFORMANCE CON MICHELE DI STEFANO

Michele di Stefano www.mkonline.it/mk-menu.html#


> 16/05/09

REPORTERS / VIDEOARTE: “IL VIDEO NELL'ARTE CONTEMPORANEA”

Ovvero come la cinepresa e la telecamera diventano strumenti di ricerca estetica in mano ad artisti visivi.
a cura di Alessandro Romanini / ArtLab-PianoB, in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Carrara

Proiezioni di opere videocinematografiche di: MARCEL DUCHAMP / LASZLO MOHOLY-NAGY / JOSEPH CORNELL / LEN LYE / RICHARD SERRA / GERARD FROMANGER / ROBERT BREER / DEREK JARMAN / CHUCK CLOSE

 

> 23/05/09

REPORTERS / TEATRO: INCONTRO PERFORMANCE CON FABRIZIO ARCURI
- SOSPESO -

Fabrizio Arcuri www.artefatti.org

TEMPI DI REAZIONE 2 - la vendetta

HAPPENINGS MULTIDISCIPLINARI DI IMPROVVISAZIONE

9 > 13 APRILE '09 - tutte le sere alle h 21.30
una produzione ALDES


Con l’edizione pasquale 2009 “Tempi di reazione” diventa per SPAM! un appuntamento regolare che cade in concomitanza con le festività. Dal 9 al 13 aprile si terrà dunque la seconda edizione della rassegna dedicata all’improvvisazione multidisciplinare, quella pratica che attraversa tutti i linguaggi performativi e affonda le sue radici nello stesso terreno che ha generato i fenomeni artistici più rilevanti del ‘900. Una modalità creativa che parte dalla convinzione che sia più importante assistere al momento della nascita di un’idea che alla riproduzione di un’idea nata altrove, in un altro momento. L’improvvisazione ha infatti come oggetto i meccanismi associativi del pensiero e mira a renderli visibili dando loro l’immediata concretezza dell’azione. Assistere ad un’improvvisazione è insomma un modo per osservare dal di dentro i meccanismi creativi dell’interprete nel momento stesso in cui nascono, all’avvicendarsi dei suoi pensieri, delle sue emozioni, ad un disvelamento progressivo del suo immaginario.

9 > 13 APRILE '09 h.21.30

a fine pagina, nella sezione DOWNLOAD il file con tutte le RECENSIONI

9/4

Cinzia De Lorenzi - MI (danza)
http://danae.fotoup.net/gallery/Cinzia_De_Lorenzi_Io_Sono_Qui
Simone Magnani - MI (danza) www.lische.it
Igor Sciavolino - TO (sax etc) www.myspace.com/igorsciavolino
Nanni Canale - PI (percussioni) www.pentacademy.it/docenti.htm
Licio Esposito - SA (visioni di sabbia)
http://cittadelmonte.info/2009/02/20/neapolis-in-fabula-viaggio-etno-jazz/

 

10/4

Charlotte Zerbey - FI (danza) www.companyblu.it
Aline Nari - GE (danza) www.ubidanza.com
Sara Marasso - TO (danza) www.ilcantiere.net
Isolina Ravenda - PI (voce)
Francesca Lenzi InFlux - PT (real time video) www.influx.it
Fedrico Fiori InFlux - PT (real time video) www.influx.it

 

11/4

Anna Redi - NA (danza) www.annaredi.it
Barbara Toma - MI (danza) www.barbaratoma.com
Eugenio Sanna - PI (chitarra) www.eugeniosanna.it
Marco Sodini - LU (parola e cose) www.spamweb.it

 

12/4

Cristina Negro - MI (danza) www.takla.it
Annika Pannitto - CB (danza) www.myspace.com/contemporannika
Leonello Tarabella - PI (musica informatica) http://tarabella.isti.cnr.it/
Filippo Monico - MI (batteria) www.takla.it
Michelangelo Consani - LI (arte varia)

 

13/4

Marco Mazzoni - PO (danza) www.kinkaleri.it
Claudia Catarzi - PO (danza)
Sara Dal Corso - BO (danza)
Marina Mulopulos - PI (voce) www.myspace.com/mulopulos
Tuia Cherici - FI (real time video) www.virb.com/tuiacherici

MARATONA VIOLA

antologica completa delle opere video

di Bill Viola in una proiezione non stop di 48 ore - PRIMA ITALIANA

 

 

dalle h18 dell’1/5 alle h18 del 3/5

a cura di Alessandro Romanini

progetto > SPAM!+Accademia di Belle Arti di Carrara

produzione > SPAM!+ArtLab/PianoB

in collaborazione con > la Scuola di Nuove Tecnologie per l’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano

 

Nel lungo week end del primo maggio SPAM! ospiterà un evento straordinario: la proiezione di tutte le opere video di Bill Viola. Un’occasione irripetibile per conoscere l’opera di una figura fondamentale dell’arte contemporanea.

Bill Viola infatti, nato negli USA nel 1951, è uno dei pionieri della video arte. Luce e tempo sono le materie prime della sua ricerca. I suoi video, infusi di trasformazioni e immagini che rimandano al subconscio, sono infatti privi di parola e utilizzano metaforicamente alcune potenzialità tipiche del linguaggio video: time-lapse, slow motion, inquadrature di lunga durata e altri interventi a carattere temporale per evocare cicli, giorno-notte, vita-morte e rinnovamento.

Dalle 18 dell’1/5 alle 18 del 3/5 si susseguiranno ininterrottamente 4 cicli di proiezione di 12 ore rendendo così possibile la scelta fra una visione diurna ed una più raccolta visione notturna.

  

http://billviola.com

 

a fine pagina, nei download, il file scaricabile del COMUNICATO STAMPA

CINE - EXTRA !

11 appuntamenti con il cinema di fantascienza

in collaborazione con Lucca Film Festival, Ezechiele 25,17, Circolo del cinema di Lucca

 

“Se non si crede neanche un po’ a ciò che si vede su uno schermo, non è il caso di perdere tempo con il cinema”: riprendendo la provocazione di Serge Daney contro la superficie del linguaggio esaltata dal postmoderno, il ciclo offre una basilare analisi di come il cinema, ha reso credibile quell’incredibile spazio-tempo, quello straordinario mondo possibile che appare sullo schermo fantascientifico. Il cinema di fantascienza ha a che fare tanto con il cielo, il mondo futuribile che è in grado di forgiare e rendere credibile a suo piacimento, quanto con la visione, essenza stessa del cinema; e il cinema di fantascienza, il più penalizzato da ottiche asfittiche e claustrofobiche, è invece una delle più grandi sfide ad andare oltre il cielo dentro l’occhio, per vederne i suoi riflessi sulla visione, sullo sguardo filmico e sullo statuto stesso dell’immagine cinematografica.

Le serate saranno aperte e concluse dall’offerta di una consumazione.

a fine pagina, nei download, il file scaricabile con l'elenco completo dei film in programma (con credits e trame)

 

archivio